Delta-Northwest, nasce il gigante dei cieli

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 15/04/2008 - 09:23
È nata la più grande compagnia aerea al mondo, ora è ufficiale. Dopo mesi di tira e molla, rispettando le voci che si susseguivano insistentemente negli ultimi giorni nella notte è arrivato l'annuncio ufficiale dell'accordo tra Delta (terza compagnia d'America) e Notrhwest (quinto vettore statunitense per traffico passeggeri), che danno così vita al gigante dei cieli americani. In base ai termini dell'accordo, approvato da entrambi i consigli di amministrazione, la nuova realtà avrà un valore pari a 17,7 miliardi di dollari.
Secondo i termini dell' accordo, gli azionisti di Northwest riceveranno 1,25 azioni Delta per ogni azione Northwest in loro possesso. La fusione è soggetta all'approvazione degli azionisti di Delta e Northwest, e alle approvazioni governative, attese entro la fine dell'anno corrente. Fino ad allora nessuna delle due compagnie introdurrà cambiamenti negli orari, programmi frequent flyer, servizio clienti o struttura aziendale.

La nascita del nuovo gruppo, che prende il nome di Delta, arriva in un momento delicato per il settore aereo, colpito soprattuto dal costante rincaro del prezzo del carburante, aumentato del 77% rispetto all'anno precedente. Un comparto che ha dovuto fare fronte anche a una pesante crisi, scoppiata dopo il crollo delle Torri gemelle l'11 settembre 2001, pagata con il "Chapter 11" (una sorta di commissariamento) sia da Delta sia da Northwest, che ne sono uscite solo l'anno scorso.
"Questa acquisizione - spiega una nota - è la via più efficace per uscire dal "tunnel del caro petrolio", migliorare l'efficienza e aumentare la presenza a livello mondiale".

È stata scelta la città di Atlanta, attuale sede di Delta, come quartier generale, sulla plancia di comando c'è Richard Anderson, che coprirà il ruolo di amministratore delegato con Roy Bostock, del consiglio di amministrazione di Northwest che siede anche in quello di Morgan Stanley, come vice. Operativamente parlando le due aerolinee statunitensi forniranno più di 390 destinazioni in 67 diversi Paesi. Delta e Northwest, insieme, avranno più di 35 miliardi di dollari di ricavi aggregati annuali, avranno a disposizione una flotta di circa 800 aerei e circa 75 mila dipendenti sparsi per il mondo.

Rimane anche il nodo Air France, parte commerciale di Delta, da sciogliere. In particolare si deve stabilire quale sarà la quota della nuova compagnia in mano ai francesi per evitare che il basso valore in Borsa delle due compagnie americane finisca per dare al gruppo francese una quota troppo elevata nel nuovo gigante dei cieli.
 
(Notizia aggiornata alle 10.06)
COMMENTA LA NOTIZIA