1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Delmi: a Enìa costa 320 mln l’avventura Edison

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il dado è tratto in Emilia. Dopo l’approvazione del cda di Enìa è stato sottoscritto ieri l’accordo per l’acquisizione del 15% di Delmi, la società che insieme ad EdF deterrà, attraverso la società Transalpina di Energia, il controllo di Edison. “L’investimento di Enìa in Delmi concretizza gli obiettivi fissati nel piano industriale definito alla nascita della ecoutility dell’Emilia: individuare entro il 2005 un partner industriale nel settore energy in grado di mettere a disposizione materie prime in modo da garantire la competitività di Enìa sul mercato”, viene spiegato nel comunicato. Il contrapasso da pagare ossia l’investimento complessivo per Enìa è di circa 320.000 milioni finalizzato all’acquisto delle azioni di ItalEnergia Bis, all’adesione all’Opa prevista per l’autunno, alla sottoscrizione dei warrant e al ricollocamento. L’investimento sarà effettuato attraverso un contratto di finanziamento ponte con MCC/Capitalia della durata di 18 mesi, con possibilità di prolungamento fino a 8 anni. Dato che l’avventura in Delmi non è certo un pugno di noccioline: Enìa, nell’accordo di partnership con Edison, ha concordato un piano industriale per lo sviluppo commerciale in Emilia Romagna, con una prima verifica dei risultati al 2008.