1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Deficit Italia: Ue concede tempo per rientro fino a 2007

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alla fine l’Italia è riuscita a spuntarla con la Commissione europea. Bruxelles ha concesso a Roma fino alla fine del 2007 per riportare il disavanzo pubblico entro la soglia del 3% del prodotto interno lordo attraverso l’adozione di misura strutturali. “La Commissione ha approvato, dopo una profonda discussione tecnica con il nostro Paese, la raccomandazione sui conti pubblici italiani. Si tratta del primo test del nuovo Patto di Stabilità”. Ha commentato soddisfatto il ministro dell’Economia, Domenico Siniscalco in merito alla decisione dell’Unione Europea. “Riteniamo l’esito equilibrato perché dimostra come disciplina strutturale dei conti e sviluppo economico non siano in contraddizione. La Commissione propone una correzione del deficit, che tiene adeguatamente conto delle condizioni economiche nel definire tempi e profilo di convergenza entro i valori di riferimento. E che permette al governo di disegnare una legge finanziaria mirata innanzitutto alla crescita in un quadro di stabilità. Se il Consiglio Ecofin approverà, come confidiamo, questa raccomandazione, sarà un risultato ragionevole per tutti”, ha aggiunto.