Debolezza mercati frena corsa dell'euro

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 04/02/2013 - 16:19
La marcata debolezza dei mercati europei in avvio di settimana si fa sentire sull'euro che cede terreno rispetto al dollaro dopo aver toccato la scorsa ottava i nuovi massimi a oltre 14 mesi oltre quota 1,37. Il cross euro/dollaro oggi è sceso fino a 1,3548. Divisa unica europea in calo anche rispetto allo yen (125,9) e alla sterlina (0,862). A pesare sui mercati lo scandalo tangenti scoperchiato dal quotidiano El Pais che coinvolgerebbe anche il premier Rajoy (nel fine settimana il premier ha negato il suo coinvolgimento) e l'avvicinarsi delle elezioni politiche in Italia. In tal senso gli spread tra Bund e titoli dei paesi periferici si stanno allargando con decisione, con quello Btp/Bund che si è portato oggi sopra quota 280.

Questa settimana in Europa il focus sarà sulla riunione Bce di giovedì. I tassi sono attesi inalterati allo 0,75%. "Mario Draghi potrebbe decidere di intraprendere misure più dirette per garantire l'accesso al credito da parte di famiglie e imprese dopo la decisione di ritirare i fondi dell'Ltro", commenta oggi Vincenzo Longo, market strategist di IG. Strategia che potrebbe essere mirata a far deprezzare l'euro. "Un taglio dei tassi di rifinanziamento, il più potente strumento in mano a una Banca Centrale - prosegue Longo - potrebbe essere la decisione, ma non si possono escludere anche misure non convenzionali".
COMMENTA LA NOTIZIA