La debolezza di Wall Street mette il freno a Piazza Affari -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha preso fiato dopo il rally dei giorni scorsi. A frenare il listino milanese il debole andamento di Wall Street, appesantito ancora una volta da un dato macro deludente. Gli ordini dei beni durevoli, infatti, sono scesi a giugno oltre le attese a -1% dal precedente +0,6%. Il mercato è in attesa del Beige Book, il rapporto della Federal Reserve sullo stato di salute dell’economia americana. In Italia prosegue la stagione delle semestrali: dopo la chiusura della Borsa toccherà a Finmeccanica, mentre domani sarà la volta di Enel e Mediaset. In questo quadro il Ftse Mib ha ceduto lo 0,36% a 21.082 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,32% a quota 21.531.

Scatto di Telecom Italia con un rialzo del 2,26% a 0,997 euro. Il gruppo tlc, che la prossima settimana alzerà il velo sui conti del primo semestre, è tornato in giornata sopra quota 1 euro (massimo 1,014 euro), una soglia che non superava dallo scorso 18 maggio. A sostenere l’ascesa dell’azione l’accordo raggiunto da Telefonica con Portugal Telecom per acquistare la quota dei portoghesi nell’operatore telefonico brasiliano Vivo. Un’operazione da 7,5 miliardi di dollari il cui closing è previsto entro 60 giorni. FonSai si è guadagnata la maglia rosa del paniere principale con un balzo del 4,15% a 8,41 euro. Contrastato il comparto bancario dopo il rally dei giorni scorsi: Intesa SanPaolo ha ceduto l’1,25% a 2,567 euro, Unicredit lo 0,35% a 2,15 euro, Popolare di Milano lo 0,73% a 4,067 euro, Ubi Banca l’1,27% a 8,17 euro. Chiusura in rialzo invece per Monte dei Paschi (+1,30% a 1,013 euro) e Banco Popolare (+0,72% a 4,91 euro).

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…

USA

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…