1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Debole Mps, bene Bnl e riscatto di Bpi

QUOTAZIONI Bca Mps
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

All’interno del listino delle 40 blue chip nostrane, sono stati pochi i titoli che hanno archiviato l’ultima seduta dell’ottava indossando l’abito rosso. Tra questi ha fatto la voce grossa Banca Mps (-2,62%), mentre, malgrado le ripetute smentite giunte dai vertici, c’è sempre qualcuno che continua a prospettare la possibilità di un rientro nella partita che si sta giocando intorno a Bnl, alla luce delle attuali difficoltà in cui versa la pretendente Unipol. Intanto, l’istituto di Via Veneto, ha chiuso la giornata in netto rialzo (+1,11%). Bnl nel frattempo continua a non gradire l’offerta Unipol e a non farne mistero. Il consiglio di amministrazione della banca romana ha esaminato i dati e le informazioni contenute nel comunicato dell’emittente già approvato dal consiglio stesso il 21 ottobre scorso, alla luce delle operazioni poste in essere dalla compagnia assicurativa bolognese successivamente a tale data. Il cda, tra le altre cose, ha ritenuto di ribadire l’esigenza per il conglomerato Unipol/Bnl di una dotazione patrimoniale addizionale, al netto degli interventi previsti da Unipol, di circa 2 miliardi di euro, per poter mantenere, nell’ambito del conglomerato, gli attuali livelli di patrimonializzazione del comparto bancario e di quello assicurativo. In forte ascesa poi sull’S&P i finanziari Popolare di Milano (+5,18%), Alleanza Assicurazioni (+4,47%), Fondiaria-Sai (+3,39%), Mediobanca (+1,73%) e Capitalia (+1,84%). Deboli, per contro, Rcs MediaGroup (-0,97%), Pirelli (-0,95%), Fiat (-1,01%) e L’Espresso (-0,80%). Infine, sul listino, da segnalare il secco rimbalzo di Banca Popolare Italiana (+2,55%), dopo giorni caratterizzati dalla pioggia di vendite. In giornata, la ex Popolare lodigiana ha fatto sapere che la Consob ha specificato che i bilanci d’esercizio e consolidato di Bpi al 31 dicembre 2004 risultano censurabili sotto più profili. Per tutta risposta, il consiglio di amministrazione di Bpi, che si terrà il 19 dicembre 2005, prenderà in esame tale comunicazione dell’Autorità guidata da Lamberto Cardia per la predisposizione dei nuovi bilanci d’esercizio e consolidato, al 31 dicembre 2004, che rettificheranno i precedenti bilanci.