1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Debito pubblico: nuovo record a maggio a 2.074,7 miliardi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuovo massimo storico per il debito pubblico italiano che a maggio è aumentato di 33,4 miliardi rispetto al mese precedente a 2.074,7 miliardi di euro. E quanto emerge dai dati diffusi dal Supplemento al Bollettino statistico Finanza pubblica, Fabbisogno e Debito della Banca d’Italia. L’incremento, spiega Via Nazionale, riflette principalmente l’aumento di 20,4 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (che hanno raggiunto 62,4 miliardi, contro 35,8 di maggio 2012) e il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche del mese (11,5 miliardi). A maggio la quota di competenza dell’Italia dei prestiti erogati dall’Efsf è stata pari a 2,9 miliardi, raggiungendo complessivamente i 30,9 miliardi di euro.

Da inizio anno, fa notare ancora la Banca d’Italia, l’incremento di 86,1 miliardi del debito è da ricollegare al fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche pari a 58,1 miliardi e l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro di 28 miliardi. Alla crescita del debito nei primi cinque mesi del 2013 ha contribuito per quasi 7 miliardi il sostegno dei paesi dell’area dell’euro in difficoltà. Questo comprende la quota di competenza dell’Italia dei prestiti erogati dall’European Financial Stability Facility (Efsf) pari a 4 miliardi e il versamento effettuato in aprile della terza tranche per la sottoscrizione del capitale dell’European Stability Mechanism (Esm) di 2,9 miliardi. Tale sostegno complessivamente ha raggiunto 49,5 miliardi di euro

Sempre a maggio le entrate tributarie sono invece diminuite del 2,2%, pari a 0,7 miliardi in meno, a 30,1 miliardi di euro rispetto ai 30,8 miliardi di dodici mesi fa. Nei primi cinque mesi dell’anno le entrate hanno invece mostrato una crescita dello 0,76% a 143,181 miliardi di euro rispetto ai 142,101 miliardi dell’analogo periodo del 2012.