1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Debiti Pa: Tajani, Italia a rischio infrazione se non paga in 30 giorni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Al Governo italiano non basterà pagare alle imprese i debiti della pubblica amministrazione entro il 2014. In più dovrà applicare la direttiva europea in vigore da inizio 2013 che impone il pagamento a 30 giorni delle fatture, pena l’apertura della procedura di infrazione dell’Ue. Lo ha detto il vice-presidente della Commissione europea Antonio Tajani durante il Meeting di Rimini di Cl e come riportato dalle agenzie di stampa, annunciando che a settembre ci sarà una prima verifica sullo stato dell’applicazione in tutti gli stati. Tajani ha poi ricordato che la direttiva prevede anche sanzioni pari all’8% dell’importo già al primo giorno di ritardo, oltre agli interessi per coloro che non adempiono. Per quelli che non hanno recepito la norma, ha precisato il commissario, la procedura è già stata aperta, ma è a rischio di contestazione anche chi lo ha fatto e non la mette in atto.