1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Debiti Pa: Confindustria, sblocco 48 miliardi porterebbe ad un +1% del Pil dopo tre anni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con l’immediata liquidazione di 48 miliardi si genererebbero in tre anni 10 miliardi di investimenti aggiuntivi delle imprese che avrebbero l’effetto di aumentare il livello del Pil: dopo tre anni di circa l’1%. A dirlo Marcella Panucci, direttore generale di Confindustria durante l’audizione parlamentare sul decreto legge che sblocca i pagamenti della pubblica amministrazione, come riportato dalle maggiori agenzie di stampa. A detta del direttore generale, il miglioramento del contesto macro economico e della posizione di bilancio aziendale farebbe alzare i rating bancari attribuiti alle singole imprese, frenerebbe l’aumento delle sofferenze, favorirebbe l’erogazione di credito a tassi più bassi. Una volta in questa situazione ci potrebbe essere l’auto-alimentazione di questo processo mettendo così in moto un circolo virtuoso: più liquidità, più investimenti, più crescita, rating migliori, più credito e di nuovo più investimenti. Dopo cinque anni, ha aggiunto Panucci, l’aumento del Pil toccherebbe l’1,4% e gli occupati crescerebbero di 243 mila unità.