1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Debiti Pa: Abi, sono 6,2 miliardi i crediti ceduti a banche e intermediari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ammontano a 6,2 miliardi i crediti della Pubblica amministrazione, scaduti entro la fine del 2012 e quindi pagabili, che le imprese hanno ceduto a banche e intermediari finanziari. Per circa 3,5 miliardi di crediti la banca ha avuto un trasferimento pieno, mentre per 2,7 miliardi l’impresa resta a garanzia. Le imprese hanno effettuato circa 1 milione e 200 mila operazioni a 161 banche e intermediari. È quanto emerge dalla rilevazione che l’Abi ha appena concluso sui crediti della pubblica amministrazione ceduti dalle imprese.

I risultati sono stati trasmessi al Ministero dell’Economia e delle Finanze. La normativa in tema di pagamento di debiti scaduti della Pubblica amministrazione prevede infatti che le banche e gli intermediari finanziari, attraverso l’Associazione bancaria italiana, comunichino al Ministero l’elenco completo dei crediti certi, liquidi ed esigibili maturati dalle imprese nei confronti della Pa al 31 dicembre 2012.
 
Tesoro,  rimborsati finora 11,3 miliardi
Nel frattempo il ministero dell’Economia ha fatto sapere ieri che il processo per il pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione alle imprese va avanti. “Il monitoraggio del Mef mostra che al 24 settembre risultano messi a disposizione degli enti pubblici debitori 17,9 miliardi di euro (il 90% dei 20 miliardi stanziati), e che questi abbiano provveduto a pagare ai propri creditori debiti scaduti per un importo pari a 11,3 miliardi (57% dell’importo stanziato)”.

Il dato segna una forte accelerazione rispetto ai 7,2 miliardi di inizio mese. “Confrontato con il precedente aggiornamento del 4 settembre il dato odierno del monitoraggio mostra un progresso di 4,1 miliardi, a testimonianza di una procedura di attuazione volta a garantire l’efficacia del provvedimento in tempi rapidi”, si legge nella nota diffusa da via XX settembre.