1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

D.Choe: le notizie in arrivo da Gran Bretagna e India sostengono lo Yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il dato relativo la fiducia dei consumatori statunitensi rinvigorisce il dollaro, indicazioni negative invece per la divisa britannica. Per quanto riguarda il biglietto verde, a gennaio l’indice redatto dal Conference Board ha registrato un inatteso, almeno nelle proporzioni, rialzo a 60,1 punti mentre nella seduta odierna il pound è stato pesantemente penalizzato dalla doccia fredda arrivata dal Pil del 4° trimestre 2010.

La prima lettura ha evidenziato un calo di mezzo punto percentuale su base trimestrale, con il consenso orientato per un rialzo di pari entità. Per la Gran Bretagna si tratta del più debole trimestre dal secondo quarter del 2009. A livello tendenziale l’economia britannica evidenzia un progresso dell’1,7% a/a e nell’intero 2010 l’indice mette a segno un +1,4%.

Il cambio euro-sterlina sale di 1 punto percentuale a 0,8622 (massimi da più di due mesi) mentre il cable, l’incrocio sterlina-dollaro, si attesta a 1,5798, -1,1%. L’euro-dollaro quota 1,3625, mettendo a segno un calo dello 0,2% mentre per acquistare un dollaro sono necessari 82,420 yen (massimo di seduta a 82,650).

La divisa giapponese nella prima parte è stata sostenuta dalla revisione al rialzo delle stime di crescita da parte della Bank of Japan (dal 2,1 al 3,3%) e, come rileva David Choe di IG Markets, “dai dati in arrivo dalla Gran Bretagna e dall’innalzamento del costo del denaro in India”, salito dello 0,25% al 6,5%.