1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Dax ancora sotto pressione, vendite diffuse sull’indice

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Dax tedesco riparte da dove aveva concluso la seduta di ieri, ossia nuovamente sotto il fuoco di fila delle vendite.


Dopo un’ora dall’avvio delle contrattazioni l’indice è giunto a segnare un ribasso superiore ai 2 punti percentuali rompendo anche la soglia tecnico/psicologica dei 5.500 punti. Le vendite sull’indice appaiono diffuse, con ribassi che interessano tanto i titoli industriali (il peggiore Thyssenkrupp con un calo del 3,6% a 20,92 euro) quanto finanziari e utility. Nessun titolo appartenente all’indice è positivo.

Gli analisti di Nomura in una nota di questa mattina confermano la presenza sui mercati, ieri, di indiscrezioni relative a un possibile downgrade della Germania (successivamente smentito dalle stesse agenzie di rating). Un’ipotesi che era stata inizialmente rilanciata da uno studio di Aberdeen Asset Management.

 

Quella del downgrade è però solo una delle possibili interpretazioni circolanti e che finora non sono riuscite a spiegare i bruschi movimenti al ribasso dell’indice in atto da ieri.


Sul mercato c’è anche chi sottolinea che il Dax viene utilizzato come approssimazione di altri indici europei su cui non è possibile operare al ribasso. Ieri la Bafin, la Consob tedesca, ha dovuto chiarire di non avere allo studio un nuovo intervento di stop alle vendite allo scoperto.