Dati Us: analisti, possibile un abbassamento delle stime sul Pil Us

Inviato da Redazione il Gio, 24/03/2005 - 17:18
"Sul dato statunitense odierno relativo agli ordini di beni durevoli si fa sentire l'effetto della fine degli incentivi governativi. La scadenza delle agevolazioni è infatti avvenuta in dicembre e pertanto gli ordini si sono concentrati nei mesi immediatamente precedenti, determinando un effetto trascinamento sulle consegne anche di gennaio. Febbraio è quindi il primo mese in cui il dato sugli ordini risulta privo di sostegni". Così si esprimono gli analisti di un ufficio studi contattato da Spystocks. Gli operatori però si spingono anche oltre, sostenendo che il calo di oggi può far ritenere che le stime formulate nella prima parte dell'anno siano state drogate dalla componente incentivi, che ha portato le stime a livelli eccessivamente ottimistici. "Per questo - concludono gli analisti - per il trimestre in corso si potrebbe assistere a una revisione al ribasso delle stime di consenus del Pil di periodo, che sono state riviste al rialzo nelle ultime settimane fino ad arrivare in prossimità del 4%".
COMMENTA LA NOTIZIA