1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Dati Us: analisti, nuovi segnali per un arresto del rialzo tassi nel II semestre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“I dati di oggi hanno evidenziato un buon andamento dei redditi personali nel primo trimestre e ad aprile, un possibile lieve rallentamento della
spesa personale in termini reali rispetto al primo trimestre e una moderazione dei prezzi in termini core. Pertanto ribadiamo l’ipotesi di un ulteriore rialzo dei tassi da parte della Fed il prossimo 30 giugno con possibilità di arresto della fase di rialzo nel secondo semestre”. Così si esprimono gli analisti di un ufficio studi contattato da Finanza.com in merito ai dati statunitensi diffusi alle 14.30. Nel dettaglio gli analisti attribuiscono l’incremento dei redditi personali a un più corretto computo della componente bonus e stock option, variazione che potrebbe pertanto rivelarsi non ripetibile nei prossimi trimestri. Con riferimento invece al deflatore della spesa personale in termini core, gli analisti hanno evidenziato come il parametro di riferimento della Fed sia risultato ancora perfettamente all’interno del range 1,5-1,75% stimato dalla Fed per l’ultimo trimestre del 2005.