Dati Us: analisti, da Ism segnali di rallentamento

Inviato da Redazione il Mar, 01/02/2005 - 16:54
Sono contrastanti le indicazioni che si ricavano dall'indice Ism statunitense pubblicato oggi. Questo almeno il giudizio degli analisti di un ufficio studi contattato da Spystocks, che pur ribadendo l'ottimismo derivante dal buon andamento delle sottocomponente occupazionale, hanno messo in risalto come il brusco calo della componente ordinativi (ai minimi da giugno 2003) confermi la possibilità di un rallentamento dell'economia già nel primo trimestre. Con riferimento ai dati sull'occupazione gli analisti hanno aggiunto che per un orientamento più realistico sarà necessario attendere l'Ism non manifatturiero, in ragione dell'elevato peso dei servizi nella creazione di posti di lavoro negli Usa. Tuttavia dopo il dato di oggi gli analisti restano moderatamente positivi, ritenendo che: "Una stima mediana di non farm payrolls superiori alle 150mila unità sembra essere non inverosimile".
COMMENTA LA NOTIZIA