Dati Us: analisti, da calo ordinativi possibile revisione del Pil

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il deludente dato di oggi sugli ordinativi di beni durevoli lascia ritenere plausibile una revisione al ribasso delle stime di crescita
annualizzata del Pil del primo trimestre, in pubblicazione domani e
posizionate attualmente al 3,5%. E’ questa l’opinione degli analisti di un ufficio studi contattato da Finanza.com, che a supporto di tale tesi portano la solo lieve variazione della componente consegne (variazione mensile dello 0,1% dopouna variazione negativa del 2,9% di febbraio). Il miglioramento degli ordinativi di Boeing lascia però ipotizzare agli analisti la possibilità di un recupero del dato in esame con riferimento al mese in corso. L’incerto scenario condiziona quindi anche la view sulla politica monetaria, portando gli analisti a ritenere che “al momento lo scenario più verosimile è quello di una prosecuzione dell’approccio graduale di politica monetaria, con mantenimento dello statement inalterato nel corso del prossimo Fomc del 3 maggio”.