1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Dati macro spingono i listini europei nella seconda parte

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indicazioni arrivate dai dati macro risollevano l’umore degli operatori e permettono ai listini del vecchio continente di terminare la seduta in sostanziale parità. Rosso di mezzo punto percentuale per il Ftse100 (-0,47%) che ha terminato a 6.542,44 punti mentre l’Ibex è sceso dello 0,13% a 10.079,9. Chiusura sopra la parità per Dax e Cac40 (+0,21 e +0,46 per cento) che si sono rispettivamente fermati a 9.296,12 e 4.327,91 punti.

Nel corso della prima parte i listini hanno pagato pegno alle indicazioni emerse dall’ultimo meeting della banca centrale statunitense. La chairwoman Janet Yellen ha annunciato che il quantitative easing dovrebbe finire nell’anno corrente e dopo circa sei mesi la banca centrale statunitense tornerà a incrementare il costo del denaro.

L’intonazione è migliorata dopo la pubblicazione delle indicazioni macro a stelle e strisce. Sotto le stime il dato relativo le vendite di case esistenti (sceso da 4,62 a 4,6 milioni) mentre nuove richieste di sussidio (320 mila), indice manifatturiero di Philadelphia (9 punti) e superindice (+0,5% m/m) hanno sorpreso in positivo.

Sullo sfondo restano le tensioni geopolitiche. Poco fa il presidente statunitense Obama ha annunciato di star lavorando “a stretto contatto con i partner europei per mettere in campo misure più severe che potrebbero essere adottate se la Russia continuerà a far salire la tensione”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO

Juventus: acquisizione definitiva del calciatore Juan Cuadrado

La Juventus, che ieri si è laureata Campione d’Italia per il sesto anno consecutivo, ha emesso una nota per annunciare che “a seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali”, è scattato l’obbligo di acquisto a titolo definitivo da…

COLLOCAMENTO AZIONI

Emak: Yama avvia un collocamento sul 10% del capitale

Yama Spa, azionista di maggioranza di Emak con il 75,185% del capitale, ha avviato la cessione di massime 16,4 milioni di azioni, corrispondenti a circa il 10% del totale. Il collocamento verrà realizzato attraverso una procedura di accelerated book …

AIM

Safe Bag: titolo in asta di volatilità dopo massimo storico

Asta di volatilità per il titolo Safe Bag che, in rialzo del 15,77% a 3,46 euro, oggi ha fatto segnare un nuovo massimo storico a 3,466 euro.

La società, quotata sul listino AIM Italia, ha annunciato di aver vinto la gara presso l’aeroporto inte…

Euribor: tre mesi fissato a -0,329%

Il tasso Euribor a tre mesi è stato fissato questa mattina a -0,329%, in rialzo rispetto al fixing di venerdì 19 maggio che era pari a -0,331 per cento. …

Spread Btp-Bund a 173 punti base, rendimento al 2,12%

Lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco si attesta a 173 punti base. Il rendimento del bond decennale italiano sul mercato secondario è pari al 2,12%, mentre il tasso del Bund con pari scadenza viaggia in area 0,39 per cento.