1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ennesimo tonfo per la Borsa di Milano mentre attendeva l’intervento di Silvio Berlusconi sulla situazione economica posticipato a mercati chiusi. E dire che dopo il tonfo della mattinata, Piazza Affari si era ripresa registrando rialzi anche sopra il punto percentuale, sostenuta dalle buone indicazioni macro europee su Pmi servizi dell’Italia, Uk e sulle vendite al dettaglio nell’Eurozona Altro tema caldo lo spread Btp-Bund. Dopo il nuovo record toccato ieri mattina nei primissimi scambi a 393 punti base, il differenziale di rendimento tra il Btp e il Bund decennale tedesco ha ripiegato verso la chiusura sui 369,7 punti base. L’appuntamento adesso è per oggi con la Bce. Secondo Ing l’istituto capeggiato da Jean-Claude Trichet, lascerà i tassi di interessi fermi all’attuale livello dell’1,50%, facendo una pausa fino almeno alla fine dell’estate.E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso gli scambi in calo dell’1,54% a 17.006 punti, mentre il Ftse All Share ha ceduto l’1,44% attestandosi a 17.726 punti.

Misto il comparto bancario. Unicredit (+1,77% a 1,147 euro) protagonista della giornata con una trimestrale migliore delle attese. Bene Mps cha mostrato un rialzo dell’1,97 a 0,475 euro. In ribasso dell’1,03% a 2,89 euro Ubi, dell’1,40% a 1,338 euro Bpm, dell’1,86% a 1,161 euro Banco Popolare, del 2,76% a 1,372 euro Intesa SanPaolo e dello 0,52% a 5,785 euro Mediobanca.

In rialzo A2a che ha chiuso le contrattazioni su dello 0,47% a 0,964 euro, spinta dalla buona semestrale.
Altra giornata tinta di rosso per Fondiaria-Sai (-3,56% a 1,518 euro).

Male Enel che ha lasciato sul parterre l’1,24% attestandosi a 3,836 euro, in attesa dell’uscita dei conti trimestrali e Mediaset che in chiusura ha toccato il nuovo minimo storico a 2,678 euro in ribasso del 3,11 per cento.

Ancora vendite sui listini europei. Andamento simile per il Ftse100 ed il Dax: il primo con un rosso del 2,34% ha chiuso la seduta a 5.584,51 punti mentre il secondo con un -2,3% si è portato a 6.640,59. Rosso dell’1,93% per il Cac40 che scende a 3.454,94 e -0,85% per l’Ibex a 9.037,7.