1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Panico sulla Borsa di Milano. Dopo una partenza tonica con il Ftse Mib in rialzo dell’1,80% a 17.310 punti la giornata si è chiusa in profondo rosso con una raffica di sospensioni che ha toccato 13 titoli sui 40 totali del paniere principale, mandando in tilt gli indici.

A circa metà mattinata è svanito l’effetto Berlusconi. Il mercato si attendeva un discorso deciso per promuovere o bocciare definitivamente il mercato e invece protagonista è stata la prudenza del Premier, soprattutto in vista dell’incontro tenutosi oggi con le parti sociali e Confindustria a Palazzo Chigi. Il documento comune delle parti sociali presentato al Governo è basato su sei punti principali: Pareggio di bilancio nel 2014, costi della politica, liberalizzazioni e privatizzazioni, sblocco degli investimenti, semplificazioni e pubblica amministrazione, mercato del lavoro.

Nel panorama europeo giornata dedicata alle Banche centrali. La Bank of England ha confermato i tassi d’interesse allo 0,50%. Conferma del costo del denaro all’1,50% anche da parte della Banca centrale europea, che però ha ripreso a iniettare liquidità con una operazione di rifinanziamento a sei mesi. Da evidenziare anche il cambiamento di linguaggio utilizzato dal presidente della Bce, Jean Claude Trichet, che ha pronunciato parole più caute in un clima di “incertezza particolarmente alta”. Alle battute finali da segnalare lo spread di rendimento tra Btp e Bund a 390,8 punti base.
A Piazza Affari l’ultima aggiornamento di chiusura è stato alle 17.00 con il Ftse Mib in calo del 3,23% a 16.459 punti, per poi chiudere a -5,16%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RINNOVABILI

Falck Renewables: acquisite due società svedesi

Falck Renewables oggi ha perfezionato l’acquisizione del 100% di due società a responsabilità limitata (Aliden Vind AB e Brattmyrliden Vind AB), che possiedono due progetti pronti per la costruzione in …

MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …