Dati di chiusura

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 25/10/2011 - 09:01
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo virando in positivo dopo il buon avvio di Wall Street. In mattinata il listino aveva sofferto la discesa a 47,2 punti del Pmi Composite europeo, il livello più basso degli ultimi 27 mesi. Gli investitori restano in attesa dei nuovi vertici a livello europeo, dopo che il Consiglio Ue ha posto le basi per misure forti che dovrebbero essere approvate entro mercoledì. Sul fronte greco, secondo le ultime indiscrezioni, si starebbe pensando ad un haircut del 50% sui titoli di Stato ellenici. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,72% a 16.232 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,71% a quota 17.035.

Impregilo ha svettato sul paniere principale con un balzo del 6,89% a 2,202 euro. A sostenere le quotazioni del general contractor un articolo di Affari & Finanza de La Repubblica, che ipotizza nuovi scenari all'interno dell'azionariato di controllo del gruppo delle costruzioni. Tra i titoli migliori di giornata anche Finmeccanica (+4,70% a 5,12 euro) e Mediaset (+4,25% a 2,70 euro). Acquisti sulla galassia Agnelli: Fiat Industrial ha guadagnato il 5,84% a 6,07 euro, mentre Fiat Spa è avanzata dell'1,87% a 4,904 euro. Sergio Marchionne ha dichiarato che il gruppo Fiat-Chrysler venderà quest'anno 4,2 milioni di vetture, mentre nel 2014 le vendite saliranno a 5,9 milioni. Contrastato il comparto bancario: Intesa SanPaolo ha guadagnato lo 0,86% a 1,292 euro, Monte dei Paschi lo 0,05% a 0,364 euro, Ubi Banca lo 0,88% a 2,99 euro. In rosso Banco Popolare, che ha ceduto lo 0,58% a 1,192 euro, Unicredit, che lasciato sul parterre lo 0,55% a 0,897 euro, e Popolare di Milano, maglia nera di giornata con un -3,35% a 1,646 euro.

Complice l'apertura positiva dei listini Usa, gli indici europei chiudono la prima seduta dell'ottava con il segno più. A Parigi il Cac40 ha registrato un rialzo dell'1,55% portandosi a 3.220,46 punti, +1,41% per il Dax che torna sopra quota 6 mila a 6.055,27, +1,18% dell'Ibex a 8.957,1 e +1,08% del Ftse100 che termina a 5.548,06.
COMMENTA LA NOTIZIA