1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in lieve rialzo e sui massimi intraday azzerando le perdite sul finale di seduta. Il nervosismo degli investitori è però alimentato dallo slittamento del termine previsto per l’accordo sulla ristrutturazione del debito greco tra i creditori privati e le autorità elleniche. Il Fmi ha rivisto al ribasso le prospettive sull’economia mondiale per l’anno in corso e per il 2013. Nonostante ciò a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,14% a 15.929 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,16% a quota 16.869.
STM è scivolata sul fondo del paniere principale di Piazza Affari con un ribasso del 5,42% a 5,325 euro in scia ai conti trimestrali. Male anche Telecom Italia (-3,55% a 0,788 euro) in scia alle indiscrezioni di stampa secondo cui la società starebbe pensando ad un taglio del dividendo. Ancora in luce Mps (+3,66% a 0,271 euro) e Unicredit (+2,51% a 3,752 euro). Tra gli altri titoli del settore sono finiti in territorio positivo anche Banco Popolare (+1,43% a 1,061 euro) e Bpm (+0,93% a 0,391 euro). Vendite invece su Ubi Banca (-1,93% a 3,35 euro) e Intesa SanPaolo (-0,21% a 1,453 euro). Snam regina del Ftse Mib con un rialzo del 3,96% a 3,358 euro in scia ad alcune indiscrezioni di stampa secondo cui la società sarebbe tra i potenziali candidati a rilevare la rete di trasporto gas Open Grid Europe messa in vendita da E.On. Acquisti su Impregilo (+1,68% a 2,66 euro).

Chiusura con il segno meno per le borse del Vecchio continente. Il Ftse100 ed il Cac40 hanno terminato in rosso di mezzo punto percentuale (-0,53 e -0,47%) scendendo a 5.751,9 ed a 3.322,65 punti, -0,33% dell’Ibex a 8.591,4 e -0,27% per il tedesco Dax a 6.419,22.

Commenti dei Lettori
News Correlate
SETTORE AUTO

Takata presenta istanza fallimento negli Usa e Tokyo

Takata ha presentato istanza di bancarotta a causa delle perdite milionarie legate alla produzione di airbag difettosi che hanno causato una dozzina di morti. Si tratta del più grande fallimento aziendale nel dopoguerra di un’azienda manifatturiera g…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

Il market mover di oggi è rappresentato dall’indice Ifo che misura la fiducia delle imprese in Germania. L’agenda macro prevede inoltre il dato sugli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti. Nel dettaglio:
10:00 alto GER IFO aspettative
10:00 al…