1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha archiviato la seduta in ribasso, dopo un effimero rialzo in scia al grande successo riscontrato dall’asta a tre anni promossa dalla Bce con liquidità illimitata ad un tasso pari all’1%. Lo spread Btp-Bund, dopo essere sceso in mattinata a quota 446, è risalito a 496 punti base, vicino alla soglia dei 500 punti. Giornata segnata anche dalla battuta d’arresto per l’economia italiana. Stando ai dati diffusi questa mattina dall’Istat, nel terzo trimestre il Pil ha evidenziato un calo congiunturale dello 0,2% rispetto al +0,3% registrato nel corso del trimestre precedente. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso in flessione dello 0,97% a 14.819 punti mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,88% a quota 15.533.

In un comparto bancario tinto di rosso, ha resistito alle vendite solo Intesa Sanpaolo, in progresso dell’1,16% a 1,306 euro. Giù Ubi Banca (-3,52% a 3,292 euro), la Popolare di Milano (-3,04% a 0,303 euro), Monte dei Paschi (-3,92% a 0,252 euro), Mediobanca (-2,87% a 4,732 euro), Banco Popolare (-1,80% a 1,037 euro) e Unicredit (-4,39% a 0,707 euro). Male Enel, in ribasso dello 0,99% a 2,992 euro, nonostante le prospettive positive per fine anno. A sostenerlo l’Ad del colosso energetico, Fulvio Conti. “Il 2011 si chiuderà in positivo ed in alcuni casi, come in quello del margine operativo, con risultati superiori ai target”. Negativa Fiat (-1,39% a 3,55 euro). Segno meno anche per Mediaset che ha terminato gli scambi in flessione dello 0,96% a 2,074 euro, nel giorno dell’annuncio della stipula del contratto di fusione tra Dmt ed Ei Towers che si realizzerà entro la fine dell’anno. Positiva Saipem (+0,28% a 31,78 euro). Nomura ha confermato il giudizio buy sulla controllata di Eni, con target price a 39 euro.

Le Piazze europee chiudono in calo. Il tedesco Dax ha perso quasi 1 punto percentuale (-0,95%) portandosi a 5.791,53 punti, andamento simile anche per l’Ibex (-0,9%) e per il francese Cac40 (-0,82%) che scendono rispettivamente a 8.378,4 ed a 3.030,47 punti. Rosso dello 0,55% per il Ftse100 che termina a 5.389,74.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.