Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso pagando la debole prima lettura del Pil statunitense del quarto trimestre 2011, cresciuto del 2,8% mentre le attese indicavano un rialzo del 3%. Buone notizie dall’asta del Tesoro italiano che ha collocato Bot a 6 mesi ad un rendimento inferiore al 2% per la prima volta dallo scorso giugno. Un discesa che ha favorito il calo dello spread Btp-Bund in area 400 punti base, con il rendimento del bond decennale italiano che si è piazzato sotto il 6%. Il mercato sta ancora aspettando l’esito delle trattative tra i creditori privati e le autorità greche sulla ristrutturazione del debito di Atene. Nel frattempo la speculazione sta colpendo forte il Portogallo, con i Cds e i rendimenti sui titoli di Stato lusitani schizzati a livelli record. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,02% a 15.946,87 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dell’1,6% a quota 16.853,81.
Debole il comparto bancario nel giorno in cui Unicredit ha terminato l’aumento di capitale da 7,5 miliardi di euro. Le vendite hanno punito Mediobanca, Mps, Banco Popolare, Ubi Banca e Intesa SanPaolo. Ferragamo è volata in testa al paniere principale in scia ai ricavi del quarto trimestre 2011. Decisamente più cauta Enel Green Power dopo i risultati preliminari dell’esercizio 2011.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…