Dati di chiusura

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 02/04/2012 - 08:55
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato rialzo dopo il tonfo di ieri. Lo spread Btp-Bund è rimasto sopra quota 330 punti base, nel giorno in cui l'Ecofin ha aumentato la dotazione del firewall a 800 miliardi di euro, meno di quanto auspicato dall'Ocse (1.000 miliardi di euro). A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,45% a 15.980 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,47% a quota 16.999. Mps (-1,65% a 0,316) ancora sotto pressione dopo il tracollo di ieri in scia all'annuncio di una maxi perdita nel 2011 di 4,69 miliardi di euro. Nel resto del comparto sono finite in territorio negativo Intesa SanPaolo (-0,37% a 1,344 euro), Mediobanca (-0,99% a 4,404 euro), Unicredit (-0,11% a 3,756 euro). In positivo, invece, Bpm (+4,61% a 0,417 euro), Ubi Banca (+2,12% a 3,178 euro), Banco Popolare (+0,71% a 1,422 euro). Bene Saipem, che ha mostrato un progresso del 2,16% a 38,73 euro, dopo esseresi aggiudicata nuovi contratti nella divisione "offshore construction" per 700 milioni di dollari. Positiva Eni (+0,86% a 17,59 euro) che ha annunciato ieri la firma di una serie di accordi con Amorim Energia che permetteranno l'uscita graduale dalla portoghese Galp. Dopo tre sedute di rialzi consecutivi Finmeccanica ha tirato il freno lasciando sul parterre lo 0,78% a 4,06 euro.

Chiusura di trimestre nei pressi dei massimi di seduta per i listini europei. A Parigi il Cac40 ha chiuso in crescita dell'1,26% portandosi a 3.423,81 punti, +1,23% per l'Ibex a 8.008, +1,04% per il Dax a 6.946,83 e con un rialzo di mezzo punto percentuale il Ftse100 (+0,46%) è salito a 5.768,45.
COMMENTA LA NOTIZIA