1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sprint finale per la Borsa di Milano che chiude in netto rialzo. Piazza Affari ha subìto un forte peggioramento subito dopo i risultati dell’asta Btp a tre anni che hanno mostrato rendimenti in salita di oltre un punto percentuale. Già però in mattinata i listini avevano accelerato al ribasso in scia alla notizia dell’aumento di capitale annunciato ieri sera a mercato chiuso dalla portoghese Banco Espirito Santo. A Piazza Affari il Ftse Mib è avanzato dell’1,23% a 14.869 euro e il Ftse All Share ha guadagnato l’1,17% a quota 15.860. Virata in positivo del comparto bancario, trainato al rialzo del balzo dell’8,52% a 0,377 euro segnato dalla Bpm a pochi minuti dalla fine delle contrattazioni. Bene anche Intesa Sanpaolo (+1,92% a 1,222 euro), Unicredit (+0,69% a 3,228 euro), Banco Popolare (+2,98% a 1,208 euro), Ubi Banca (+0,51% a 2,786 euro) e Mediobanca (+1,12% a 3,97 euro). Maglia nera del settore e del listino meneghino a Mps che ha registrato una calo dell’1,43% a 0,283 euro. Ottime performance per STMicroelectronics, su del 4,74% a 5,525 euro. Positiva Autogrill (+1,75% a 7,54 euro). Male invece Enel (-0,80% a 2,49 euro), che nella seduta odierna ha aggiornato nuovamente i minimi storici a 2,428 euro. In rialzo tutta la Galassia Agnelli: +1,67% a 4,142 euro Fiat, +3,89% a 8,27 euro Fiat Industrial e +3,55% a 18,07 euro Exor. In gran spolvero Enel Green Power, in rialzo del5,14% a 1,37 euro.

Chiusura al rialzo anche per i prinicipali listini europei. A Londra il Ftse100 ha terminato con un +1,34% a 5.710,46 punti, poco più indietro il Dax (+1,03%) ed il Cac40 (+0,99%) che terminano rispettivamente a 6.743,24 ed a 3.269,79 punti. Maglia nera per l’Ibex, in calo dello 0,75% a 7.520.