Dati di chiusura

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 13/04/2012 - 09:01
Sprint finale per la Borsa di Milano che chiude in netto rialzo. Piazza Affari ha subìto un forte peggioramento subito dopo i risultati dell'asta Btp a tre anni che hanno mostrato rendimenti in salita di oltre un punto percentuale. Già però in mattinata i listini avevano accelerato al ribasso in scia alla notizia dell'aumento di capitale annunciato ieri sera a mercato chiuso dalla portoghese Banco Espirito Santo. A Piazza Affari il Ftse Mib è avanzato dell'1,23% a 14.869 euro e il Ftse All Share ha guadagnato l'1,17% a quota 15.860. Virata in positivo del comparto bancario, trainato al rialzo del balzo dell'8,52% a 0,377 euro segnato dalla Bpm a pochi minuti dalla fine delle contrattazioni. Bene anche Intesa Sanpaolo (+1,92% a 1,222 euro), Unicredit (+0,69% a 3,228 euro), Banco Popolare (+2,98% a 1,208 euro), Ubi Banca (+0,51% a 2,786 euro) e Mediobanca (+1,12% a 3,97 euro). Maglia nera del settore e del listino meneghino a Mps che ha registrato una calo dell'1,43% a 0,283 euro. Ottime performance per STMicroelectronics, su del 4,74% a 5,525 euro. Positiva Autogrill (+1,75% a 7,54 euro). Male invece Enel (-0,80% a 2,49 euro), che nella seduta odierna ha aggiornato nuovamente i minimi storici a 2,428 euro. In rialzo tutta la Galassia Agnelli: +1,67% a 4,142 euro Fiat, +3,89% a 8,27 euro Fiat Industrial e +3,55% a 18,07 euro Exor. In gran spolvero Enel Green Power, in rialzo del5,14% a 1,37 euro.

Chiusura al rialzo anche per i prinicipali listini europei. A Londra il Ftse100 ha terminato con un +1,34% a 5.710,46 punti, poco più indietro il Dax (+1,03%) ed il Cac40 (+0,99%) che terminano rispettivamente a 6.743,24 ed a 3.269,79 punti. Maglia nera per l'Ibex, in calo dello 0,75% a 7.520.
COMMENTA LA NOTIZIA