1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in moderato rialzo una seduta decisamente volatile. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,36% a 14.411 euro, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,36% a quota 15.414.
Buzzi Unicem ha svettato sul paniere principale con un rialzo del 4,66% a 7,75 euro. Il gruppo piemontese del cemento è finito sotto i riflettori degli analisti di Citigroup, che hanno confermato la raccomandazione sell (vendere) alzando però il target price a 6,60 euro dal precedente 5,65 euro. Brillante anche Telecom Italia (+2,01% a 0,813 euro) con Intermonte che ha alzato la raccomandazione da neutral a outperform. Galassia Eni sotto i riflettori. Saipem ha mostrato un progresso del 2,21% a 37 euro dopo essersi aggiudicata venerdì un contratto da 350 milioni di dollari nell’onshore construction in Arabia Saudita. Dopo aver tentato il rimbalzo, le vendite non hanno smesso di abbattersi sul comparto bancario: Banco Popolare ha ceduto il 5,53% a 1,06 euro, Monte dei Paschi il 4,43% a 0,256 euro, Popolare di Milano il 2,92% a 0,336 euro, Ubi Banca il 2,31% a 2,542 euro, Intesa SanPaolo lo 0,86% a 1,153 euro, Unicredit lo 0,46% a 3,02 euro.

Segno più per le borse europee. Il listino tedesco, il Dax, ha terminato in rialzo dello 0,63% portandosi a 6.625,19 punti, +0,51% per il Cac40 che si porta a 3.205,28 e +0,26% per Londra a 5.666,28 punti. Rosso di mezzo punto percentuale per l’Ibex (-0,57%), in calo a 7.209,1 punti.