Dati di chiusura

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 24/05/2012 - 09:00
Profondo rosso a Piazza Affari. La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso ribasso registrando la peggiore performance tra le principali piazze finanziarie del Vecchio Continente. Sul mercato valutario l'euro è sceso sotto 1,26 dollari aggiornando i minimi dall'agosto 2010, mentre sul secondario lo spread Btp-Bund è tornato a sfiorare i 430 punti base. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto il 3,68% a 12.960 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato del 3,60% a quota 13.908. Vendite pesanti sul comparto bancario: Bper ha ceduto il 7,05% a 3,56 euro, Popolare di Milano il 6,88% a 0,349 euro, Ubi Banca il 5,62% a 2,282 euro, Banco Popolare il 5,74% a 0,96 euro, Intesa SanPaolo il 4,39% a 1,024 euro, Unicredit il 3,21% a 2,536 euro. Tonfo di Mps (-7,60% a 0,212 euro) che, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe arrivato al rush finale la cessione del 60% di Biverbanca. Tra i peggiori anche Pirelli, che ha lasciato sul parterre il 6,06% a 8,145 euro in scia al downgrade di Goldman Sachs. Male Parmalat (-5,06% a 1,615 euro) che ha annunciato l'acquisizione di Lactalis American Group per 904 milioni di dollari. Pesante Fiat Industrial (-5,71% a 7,59 euro), mentre Fiat (+0,21% a 3,878 euro) ha fatto meglio dell'indice Ftse Mib dopo l'accordo siglato con Mazda per lo sviluppo e la produzione di un nuovo spider a trazione posteriore per i marchi Mazda e Alfa Romeo.

Chiusura tutta con il segno meno per le borse europee. La maglia nera va a Madrid, dove l'Ibex ha perso il 3,31% portandosi a 6.440,5 punti. Poco più indietro il Cac40, sceso del 2,62% a 3.003,27, il Ftse100, -2,53% a 5.266,41 ed il Dax, che con un -2,33% è arretrato a 6.285,75 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA