Dati di chiusura

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 27/04/2012 - 08:59
Dopo due sedute di rialzi consecutivi la Borsa di Milano è tornata in territorio negativo. A Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto lo 0,66% a 14.509 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,56% a quota 15.524. Male Fiat (-5,13% a 3,738 euro) che resta in utile grazie al decisivo contributo di Chrysler. Le vendite hanno colpito Finmeccanica che ha chiuso in ribasso del 4% a 3,22 euro. Giù Impregilo (-3,18% a 2,922 euro) che ha presentato il piano strategico per il periodo 2012-2016. Di contro ha svettato Tenaris (+4,56% a 14,68 euro) accelerando al rialzo dopo la pubblicazione dei conti del primo trimestre 2012. Positiva anche Eni (+0,49% a 16,56 euro) in scia all'accordo di collaborazione strategica raggiunto mercoledì con la russa Rosneft. In rosso il comparto bancario: Ubi Banca ha ceduto il 2,95% a 2,632 euro, Popolare di Milano il 3,06% a 0,342 euro, Unicredit il 2,77% a 3,014 euro, Monte dei Paschi il 2,96% a 0,245 euro, Banco Popolare il 2,39% a 1,102 euro, Intesa SanPaolo lo 0,95% a 1,146 euro.

Chiusura di seduta in sostanziale parità per le borse del Vecchio continente. Il Dax ed il Ftse100 hanno terminato la seduta in rialzo di mezzo punto percentuale (+0,53 e +0,52 per cento) portandosi rispettivamente a 6.739,9 ed a 5.748,72 punti, Parigi ha chiuso in parità (-0,13% a 3.229,32) e l'Ibex è arretrato dell'1,29% a 7.027,1 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA