1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in ribasso una seduta caratterizzata da scambi ridotti, complice la chiusura di Wall Street per la festività del Memorial Day. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,74% a 13.057 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,69% a quota 14.020. Debole il comparto bancario che è finito sotto la lente degli analisti di Societe Generale. A fine giornata Popolare dell’Emilia Romagna ha ceduto il 4,75% a 3,486 euro, Banco Popolare il 3,74% a 0,913 euro, Popolare di Milano il 2,54% a 0,333 euro, Ubi Banca il 2,01% a 2,24 euro, Intesa SanPaolo l’1,65% a 1,016 euro, Monte dei Paschi l’1,76% a 0,206 euro, Unicredit l’1,42% a 2,498 euro. Performance negative anche per Fiat, che ha ceduto il 2,21% a 3,98 euro dopo i rialzi della scorsa settimana, e Telecom Italia (-1,80% a 0,682 euro), il cui minimo odierno (0,68 euro) è il livello più basso dal settembre 1997. Ben comprata Autogrill (+1,89% a 7,005 euro) in scia alle indiscrezioni riportate nel fine settimana da Il Sole 24 Ore. Performance positiva anche per Azimut (+1,94% a 7,37 euro), mentre Finmeccanica (+0,44% a 2,716 euro) è rimasta sotto i riflettori.

Nonostante la buona intonazione registrata nella prima parte, inizio di ottava con il segno meno per i listini europei. Lo spagnolo Ibex ha terminato in calo del 2,17% portandosi a 6.401,2 punti, -0,26% per il Dax a 6.323,19, -0,16% del Cac40 a 3.042,97 e lieve segno più per il londinese Ftse100 (+0,09%) a 5.356,34.