Dati di chiusura

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 18/05/2012 - 08:45
Ennesima seduta negativa per la Borsa di Milano, con l'indice Ftse Mib che si è portato sotto quota 13.000 punti per la prima volta dal marzo 2009. L'indice Ftse Mib ha ceduto l'1,46% a 13.089 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dell'1,37% a quota 14.096. Le vendite hanno affossato il comparto bancario. Il Monte dei Paschi ha chiuso con un tonfo del 5,27% a 0,205 euro. Secondo gli analisti di Deutsche Bank il titolo di Rocca Salimbeni rimarrà "volatile in scia all'abilità di colmare il gap patrimoniale calcolato dall'EBA". Male anche Unicredit (-4,65% a 2,422 euro), Popolare di Milano (-3,66% a 0,326 euro), Ubi Banca (-3,27% a 2,192 euro), Banco Popolare (-2,37% a 0,886 euro), Intesa SanPaolo (-0,55% a 0,991 euro). Oltre al comparto bancario, hanno chiuso in netto ribasso anche i titoli assicurativi e del risparmio gestito: Generali ha perso il 3,04% a 8,62 euro, mentre Mediolanum ha lasciato sul parterre il 3,11% a 2,616 euro. Tra i peggiori del Ftse Mib anche Buzzi Unicem (-3,68% a 7,06 euro). Di contro Fiat Industrial ha guadagnato l'1,87% a 7,61 euro in scia ai conti trimestrali migliori delle attese di John Deere.

Ancora segno meno per i listini europei. A Madrid l'Ibex ha chiuso con un rosso dell'1,11% a 6.537,9 punti, -1,18% per il tedesco Dax che scende a 6.308,96, -1,2% del Cac40 a 3.011,99 e -1,24% del Ftse100 a 5.338,38.
COMMENTA LA NOTIZIA