1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta in netto calo per Piazza Affari, con l’indice Ftse Mib che è comunque riuscito ad arginare le perdite e a chiudere al di sopra di quota 14.000 punti (14.084), ma in calo del 2,06%. Al listino milanese non è bastato il taglio dello 0,25% dei tassi d’interesse annunciato dalla Banca centrale europea. Gli operatori si attendevano di più dal numero uno dell’Eurotower, Mario Draghi. In questo quadro a essere maggiormente penalizzati sono stati i titoli bancari. La maglia nera è stata appannaggio di Unicredit (-5,13% a 2,8120 euro).

Nonostante un recupero dai minimi, i listini europei chiudono con il segno meno. Maglia nera per l’Ibex, in rosso del 3% (-2,99%) a 6.954,2 punti, -1,17% per il Cac40 che si porta a 3.229,36 e -0,45% per il Dax a 6.535,56. In evidenza il Ftse100 che con un +0,14% sale a 5.692,63.