Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in ribasso la seduta del maxi stacco dei dividendi. Il Ftse mib ha chiuso con un calo dello 0,28% a 13.012 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,60% a quota 13.960. Sul secondario le tensioni che circondano la zona euro hanno mantenuto lo spread Btp-Bund sopra quota 430 punti base e il rendimento del bond decennale italiano si è attestato al 5,80%. Banco Popolare ha svettato sul paniere principale con un balzo del 18,94% a 1,036 euro dopo che Bankitalia ha autorizzato l’utilizzo dei modelli interni (IRB) ai fini del calcolo dei ratios patrimoniali. La notizia ha fatto felice in Borsa anche Ubi Banca (+9,07% a 2,332 euro). Brillante Impregilo (+7,66% a 2,978 euro) in scia alle indiscrezioni sul dividendo straordinario di 300 milioni di euro. Saipem ha guadagnato il 3,41% a 32,19 euro dopo essersi aggiudicata nuovi contratti E&C Offshore in Russia e nel Mare del Nord per oltre 1,1 miliardi di dollari.

I listini europei chiudono la prima seduta dell’ottava con il segno più. A Parigi il Cac40 ha terminato in rialzo dello 0,64% a 3.027,15 punti, +0,7% per il Ftse100 che si ferma a 5.304,48 e +0,95% del Dax a 6.331,04. In controtendenza l’Ibex, sceso dello 0,65% a 6.524 punti. Chiusura tutta in territorio positivo per i listini europei. A Parigi il Cac40 ha terminato in rialzo dello 0,62% a 3.237,69 punti, +0,7% per il Ftse100 che chiude a 5.634,74, +1,03% del tedesco Dax a 6.674,73 e l’Ibex fa meglio di tutti salendo di quasi 2 punti percentuali (+1,93%) a 7.576,7.