Dati di chiusura

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 19/06/2012 - 08:55
Il buon esito del voto greco non è bastato ad arginare l'effetto sui mercati finanziari di una nuova impennata dei rendimenti sui titoli di Stato spagnoli, saliti al record storico sopra il 7%. Dopo un avvio di seduta positivo i listini hanno così ritracciato con decisione. Il Ftse Mib italiano ha ceduto il 2,85%, riuscendo comunque a chiudere al di sopra di quota 13.000 a 13.009 punti, mentre il Ftse All Share ha mostrato una flessione del 2,75% a 13.956 punti. Piazza Affari ha registrato la peggiore performance tra le Borse del Vecchio continente, ad esclusione di Madrid, a causa dell'effetto dividendi, che oggi ha pesato sull'indice Ftse Mib per l'1,2 per cento. Hanno infatti staccato la cedola alcuni "pesi massimi" come Intesa Sanpaolo, Terna ed Enel.

Chiusura in ordine sparso per i listini del Vecchio continente. Maglia nera per Madrid che ha terminato in rosso di quasi 3 punti percentuali a 6.519,9 (-2,96%) e -0,69% del Cac40 in quota 3.066,19 punti. Segno più invece per il Ftse100, +0,22% a 5.491,09, e per il Dax, salito dello 0,3% a 6.248,2.
COMMENTA LA NOTIZIA