1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano rialza la testa dopo due sedute consecutive tinte di rosso grazie ai dati Usa del pomeriggio migliori delle attese. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato il 2,58% a 13.302 punti e il Ftse All Share è avanzato del 2,42% a quota 14.257 punti. Comparto bancario positivo e sotto i riflettori. Il Monte dei Paschi (+0,47% a 0,1916 euro), dopo aver ricevuto il sostegno pubblico, ha approvato il piano industriale che prevede un utile netto di 630 milioni nel 2015 e uno sguardo deciso al contenimento dei costi. Fari accesi anche su Unicredit (+4,67 a 2,512 euro) dopo che il fondo di private equity Pamplona Capital Management ha portato la propria partecipazione nel capitale di Piazza Cordusio al 5,01% dal precedente 1,99%. Nel resto del comparto acquisti su Banco Popolare (+4,78% a 0,9535 euro), Mediobanca (+1,91% a 3,20 euro), Intesa SanPaolo (+3,22% a 0,993 euro), Popolare di Milano (+2,10% a 0,3449 euro), Ubi Banca (+1,76% a 2,422 euro).

Chiusura tutta con il segno più per i listini europei che nella seconda parte hanno beneficiato delle indicazioni macro arrivate dagli Stati Uniti. A Londra il Ftse100 ha terminato in rialzo dell’1,41% a 5.523,92 punti, +1,5% per il Dax che sale a 6.228,99, +1,67% a Parigi per il Cac40 che si ferma a 3.063,12 punti e +2,12% dell’Ibex a 6.666,9.