1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari cauta alla ripresa dell’attività dopo il maxi-rally di venerdì scorso. Il Ftse Mib ha terminato la seduta in progresso dello 0,24% a 14.308 punti , mentre il Ftse All Share si è fermato a 15.252 punti, in rialzo dello 0,44 per cento. Tra i singoli titoli, bene Prysmian (+2,64% a 12,05 euro) che ha annunciato in una nota di aver acquisito una commessa per la fornitura di cavi energia ad elevata tecnologia in Cina del valore di 5 milioni di euro. I bancari sono invece apparsi contrastati, con Mps in progresso del 2,19% a 0,2005 euro e Bper (-1,60% a 4,18 euro), Intesa Sanpaolo (-1,43% a 1,1020) e Unicredit (-1,41% a 2,9380 euro) in calo di oltre un punto percentuale.

Inizio di ottava positivo per i listini europei. L’Ibex ha iniziato la settimana con un +0,09% a 7.108,5 punti, +1,25% per il londinese Ftse100 che sale a 5.640,64, +1,04% del Cac40 a 3.229,94 e +1,08% del Dax che si ferma a 6.485,45.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.