1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dati di chiusura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il taglio delle stime di crescita da parte del Fondo monetario e le tensioni in arrivo da Spagna e Grecia hanno penalizzato i listini europei. A Madrid l’Ibex ha terminato in calo dell’1,85% a 7.745,4 punti, -0,78% per il Dax a 7.234,53 e -0,7% del Cac40 a 3.382,78. Rosso di mezzo punto percentuale per il londinese Ftse100 (-0,54%) che si porta a 5.810,25. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,37% a 15.504 punti. STM ha svettato sul paniere principale con un rialzo del 3,05% a 4,458 euro. “I due azionisti di controllo di ST-Ericsson, joint venture paritetica tra STMicroelectronics ed Ericsson, stanno lavorando insieme ad un advisor esterno per garantire il miglior futuro possibile alla jv”. La conferma della società italo-francese è arrivata dopo le indiscrezioni riportate da Les Echos. Ben comprata anche Ansaldo STS (+2,57% a 6,59 euro). Secondo quanto riportato da Finanza & Mercati, Enel (-0,91% a 2,828 euro) potrebbe essere chiamata a far parte della cordata italiana, capitanata dal Fondo strategico della CDP, per rilevare Ansaldo Eenergia. Eni ha guadagnato lo 0,64% a 17,26 euro dopo aver annunciato che venderà gas con il proprio brand anche ai clienti retail del mercato francese.