I dati di bilancio in linea con le attese non salvano Fiat

Inviato da Redazione il Lun, 28/02/2005 - 15:50
Quotazione: FCA CHRYSLER
Fiat sbanda sull'S&P nel giorno della presentazione del bilancio. Il titolo del Lingotto accusa un ribasso dell'1,08%, scambiando a quota 5,75 euro dopo aver aperto a 5,86 euro. C'è interesse sull'azione. Lo provano i volumi: sono, infatti, passati di mano 16 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 23 milioni di pezzi. Oggi la società è stata impegnata con la prova dei conti. Ebbene il risultato operativo del 2004 è stato positivo per 22 milioni di euro, con un miglioramento di 736 milioni di euro rispetto al 2003. L'indebitamento netto del gruppo, pari a 13,9 miliardi di euro, è diminuito nel corso del 2004 di circa 1,7 miliardi di euro. La liquidità è passata dai 7 miliardi di euro di inizio esercizio a circa 5,3 miliardi di euro. Il risultato ante imposte 2004 risulta in rosso per 1,577 miliardi di euro dai -1,501 miliardi del 2003. Nelle sale operative spiegano la performance odierna di Fiat con poche parole: "è un sell on news". Gli analisti annuiscono. Secondo Gabriele Parini di AbaxBank i numeri presentati dalla casa torinese hanno centrato le stime di consensus. "Forse il risultato dell'Auto ha fatto qualcosa peggio di quanto ci si aspettasse. Nulla di preoccupante. A controbilanciare la situazione i risultati di Iveco e Chn", dice l'esperto.
COMMENTA LA NOTIZIA