Data Service, cura dimagrante e arriva il cavaliere bianco

Inviato da Redazione il Gio, 05/05/2005 - 13:10
Nuovo socio all'orizzonte per Data Service? L'indiscrezione, raccolta da Finanza.com presso ambienti finanziari, potrebbe trovare conferme nei prossimi giorni, anche in occasione del consiglio d'amministrazione sui conti 2004 che si terrà il prossimo 12 maggio dopo il rinvio coinciso con le dimissioni dell'amministratore delegato Lucio Rispo, rimasto sul ponte di comando della società per poco più di otto mesi dopo le dimissione di Gianluigi Martusciello dalla carica di a.d. La società versa in una situazione non facile e il piano industriale, presentato a fine dicembre 2004, potrebbe essere rivisto alla luce della non facile congiuntura che attraversa il gruppo. Un'ipotesi questa che si tradurrebbe in grosse svalutazioni in bilancio per adeguare il valore delle partecipazioni immateriali a valori più vicini a quelli economici. Un'opzione del resto già accennata dalla società in occasione del rinvio del consiglio.
Ma la novità importante sarebbe un'altra: un nuovo socio dovrebbe affiancarsi agli attuali (in primis Stefano Arvati che possiede il 35,7% e Gianluigi Martusciello con il 9,8%) per favorirne il rilancio. Dovrebbe trattarsi di un socio industriale non attivo però nello stesso settore di Data Service. Nessuna indiscrezione è trapelata circa la modalità dell'operazione allo studio. Le ipotesi più accreditate sono quelle di un reverse merger attraverso la quale il cavaliere bianco acquisisca la maggioranza tramite il conferimento dei sui asset (con benefici fiscali futuri viste le perdite pregresse della società) o quella dell'entrata nel capitale magari acquistando i titoli dello stesso Arvati e poi lanciando un' opa ad un prezzo che potrebbe non discostarsi dai 6-8 euro. Valori questi che non trovano conferme. In agenda anche la cessione di alcune attività: sembra che la scelta sia caduta sule controllate Sogetras (logistica) e A&B (servizi alla pubblica amministrazione).
COMMENTA LA NOTIZIA