1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Damiano: “Va reintrodotta la flessibilità nel sistema previdenziale”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I dati riguardanti la produzione industriale, il gettito fiscale e il Pil sono “confortanti. Ora possiamo intercettare la ripresa a livello globale e per questo dobbiamo dare più competitività al sistema”. Queste le parole di Cesare Damiano, ministro del Lavoro, in un’intervista rilasciata a Il Messaggero. Alla domanda se si aspetti una Finanziaria meno pesante, Damiano risponde che “quando avremo numeri maggiormente consolidati, avvieremo una discussione e potremo operare con più tranquillità”. Quanto al futuro dello “scalone” previdenziale del 2008, il ministro dichiara che “sarà corretto”, perché “nega alla radice il principio della flessibilità nell’uscita dal mondo del lavoro. Quindi dobbiamo correggere questa imposizione e per le pensioni dobbiamo tornare al principio della flessibilità e di scelta del lavoratore, fermi restando i requisiti minimi di età anagrafica e contributiva che nella precedente riforma erano di 57 e 35 anni”. Damiano precisa che un eventuale innalzamento di questi numeri andrebbe concertato con le parti sociali e che l’obbiettivo è “far sì che il sistema previdenziale pubblico rimanga in equilibrio, oggi e per le future generazioni”.