1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Dall’unione tra Vivendi e Activision nasce il primo colosso mondiale dei videgiochi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Colpo a sorpresa nel mondo dei videogiochi. È stata annunciata ieri la fusione tra i due leader indiscussi del settore Vivendi, gruppo francese di media e telecomunicazioni, e l’editore indipendente di videogiochi americano, Activision. Sarà battezzata Activision Blizzard, la nuova società che vedrà l’unione dei giochi di successo del gruppo californiano, come Guitar hero, Call of the duty e Spider-Man, al portafoglio giochi per pc e interattivi della Vivendi games, di cui fa parte World of Warkraft, il numero uno a livello mondiale tra i giochi di ruolo.


Stando ai termini del contratto, Vivendi valorizzerà il suo business Vivendi Games, valutato 8,1 miliardi di dollari, e metterà sul piatto in contanti 1,7 miliardi di dollari, in cambio di una partecipazione pari al 52% di Activision Blizzard. Il valore complessivo dell’operazione si aggira intorno ai 18,9 miliardi di dollari.

Successivamente Activision Blizzard si appresterà a fare un’offerta pubblica d’acquisto (Opa) in contanti per acquistare 146,5 milioni di suoi titoli a un prezzo di 27,50 dollari per azione. Un premio del 31% rispetto al prezzo medio di chiusura delle ultime venti sedute di Borsa. Se l’Opa fosse integralmente sottoscritta, Vivendi controllerà il 68% di Activision Blizzard, il cui titolo sarà quotato al Nasdaq.


“Questa alleanza è una tappa strategica essenziale per Vivendi e dimostra la nostra volontà di rafforzarci nel mondo dell’intrattenimento – commenta così l’operazione Jean Bernard Levy, amministratore delegato di Vivendi Games – Unendo le attività di Vivendi con Activision, stiamo creando un leader mondiale in un’industria in forte espansione”. Parole d’elogio sono arrivate anche da Robert Kotick, numero uno di Activision, che ha rimarcato l’eccezionalità della fusione sia per Activision sia per i suoi azionisti, e la sua importanza nella continua evoluzione dell’industria dell’intrattenimento. Secondo Kotick, combinando i due leader nel mercato dell’intrattenimento di massa e giochi on line per abbonamento, Activision Blizzard sarà l’unico editore con una posizione di leadership in tutte le categorie del mercato dell’intrattenimento elettronico.