1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Dall’Europa il primo passo concreto per la crescita: siglato accordo per i project bond

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ stato raggiunto un accordo europeo per il lancio di un progetto pilota per i primi project bond europei destinati al finanziamento di progetti infrastrutturali nei settori dell’energia, dei trasporti e delle telecomunicazioni. In una prima fase il progetto avrà un’entità pari a 230 milioni di euro, ma sarà dotato di un moltiplicatore tra 15 e 20, e potrà così mobilitare risorse fino a 4,6 miliardi.

L’accordo è stato raggiunto da Parlamento e Consiglio europeo e ha l’obiettivo di attrarre capitale privato da dedicare agli investimenti. Per la definizione dell’accordo sarà necessario il voto favorevole della Commissione Bilancio del Parlamento Europeo del prossimo 31 maggio.

L’annuncio giunge alla vigilia del meeting straordinario dell’Eurogruppo di domani che vedrà verosimilmente al centro la proposta francese di adozione degli Eurobond, che nel frattempo hanno raccolto anche il parere favorevole dell’Ocse e (pare) un nuovo stop da parte della Cancelliera tedesca Angela Merkel. Altri punti che potrebbero essere discussi sono il rafforzamento della Banca europea per gli investimenti e l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie.
 
L’attesa per un via libera agli Eurobond, secondo i pareri raccolti da Finanza.com tra gli operatori, ha contribuito in larga misura all’exploit di oggi delle Borse europee. Il Dax tedesco ha terminato in rialzo dell’1,65% a 6.435,6 punti, +1,86% per il Ftse100 a 5.403,28, +1,88% del Cac40 salito a 3.084,09 e +2,1% dell’Ibex che ha terminato la seduta a 6.661,3 punti. A Milano il Ftse Mib ha chiuso in rialzo del 3,4% a 13.456 punti.