1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Dal 3GSM parte la caccia ai taschini degli uomini d’affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I riflettori del 3GSM Congress in svolgimento a Barcellona sono più che mai puntati nell’edizione 2007 sul segmento business. Nuovi prodotti destinati a tale utenza non sono venuti solo dai classici produttori di smartphone come Research In Motion, ma anche da Nokia e Motorola, per non parlare di Microsoft, che ieri nell’ambito della manifestazione ha presentato il nuovo sistema operativo Windows Mobile 6.


Research In Motion ha presentato il nuovo 8800, il Blackberry più sottile mai realizzato, con le consuete funzioni voce, e-mail, browser e agenda e l’aggiunta di un Gps integrato. Motorola, ha invece tolto il velo dallo smartphone Motorizr Z8, che sarà lanciato in partnership con BSkyB, per fornire contenuti televisivi accessibili tramite rete HSPA. Nokia ha invece presentato l’E90 un nuovo communicator che succederà all’S60.

Che l’interesse per il mercato della telefonia mobile aziendale stia prendendo quota lo testimonia però soprattutto il lancio da parte di Microsoft del suo nuovo sistema operativo destinato ai dispositivi mobili. Windows Mobile 6 Phone Edition offrirà infatti maggiore compatibilità con Microsoft Office, grazie alle versioni mobili di Office Outlook, Office Word, Office Excel e Office PowerPoint. Sarà quindi possibile creare e modificare documenti nella formattazione originale direttamente sul dispositivo. Windows Mobile 6.0 supporterà email in Htmle permetterà la costante sincronizzazione della propria posta, dei contatti e dell’agenda con il proprio server. Altra novità è rappresentata dall’accesso ai servizi Live come messenger. I primi modelli di telefonini ad utilizzare il sistema operativo già presentati a Barcellona saranno quelli di Toshiba, iMate, Asus e Palm. Secondo la società di ricerca Gartner, Microsoft venderà 64,5 milioni di unità entro il 2009.


Un altro fronte caldo al 3GSM Congress è stato quello della convergenza tra diversi mezzi di comunicazione. Particolarmente attiva Nokia. La società finlandese ha presentato il 6110, con funzionalità Gps integrate, preannunciando lo sviluppo di altri modelli con navigatore satellitare, e soprattutto l’N77, dotato di un ricevitore DVB-H per i segnali televisivi. L’N77, sarà lanciato tra marzo e giugno e costerà circa 370 euro, ossia la metà del precedente modello con le medesime caratteristiche, l’N92. La fruizione dei programmi televisivi attraverso terminali digitali potrebbe dunque ricevere un’accelerazione dalle strategie di Nokia e divenire un fenomeno di massa. La pensa così lo stesso ceo della casa finlandese, Olli Pekka Kallasvuo, secondo cui nel 2008 gli utenti di tali servizi ammonteranno tra i 5 e i 10 milioni per salire nel 2009 fino a 20 milioni. Una stima che si posiziona comunque al di sotto di quelle presentate dalla società di ricerca Strategy Analytics, che vede le vendite 2007 di cellulari Tv phones pari a 20 milioni di unità. L’N77 è dotato di uno schermo da 2,4 pollici, qualità del suono stereo e segnalazione dell’inizio dei programmi d’interesse.