Daimler: Zetsche, vinceremo la sfida europea

Inviato da Maurizio Cappelletti il Lun, 09/10/2006 - 09:09
L'industria automobilistica del vecchio continente potrà combattere la concorrenza se sarà in grado di migliorare la sua produttività e di proporre nuovi modelli capaci di sedurre i consumatori. È quanto sostiene Dieter Zetsche, numero uno di DaimlerChrysler, che analizza la situazione del mercato e si dice tranquillo di fronte all'ipotesi di grandi alleanze transatlantiche. "Il nostro punto di partenza è il mercato europeo", afferma Zetsche, ed "è lecito attendersene soltanto una crescita molto moderata negli anni a venire". Il chief executive di Daimler ammette quindi che l'alto costo del lavoro sia uno dei più grandi problemi dell'industria automobilistica europea, ma "non possiamo semplicemente chiudere gli impianti e delocalizzarli altrove, perché i costi delle ristrutturazioni sarebbero enormi". Riguardo alle alleanze, Detsche riconosce che esse possono offrire un abbattimento dei costi grazie alle economie di scala, "ma sono anche una sfida, perché si creano sistemi più complessi da dirigere", e inoltre "nel breve termine, se anche questi negoziati dovessero portare ad un accordo, non credo che questo cambierebbe il quadro competitivo del settore".
COMMENTA LA NOTIZIA