Da Zapatero regalo ad Enel, ma il titolo non ne approfitta in Borsa

Inviato da Redazione il Mar, 28/12/2010 - 09:34
Quotazione: ENEL
Enel si muove sotto la linea della parità. Il titolo del gruppo elettrico italiano cede lo 0,13% scambiando a quota 3,802 euro. Dal governo spagnolo arriva un regalo di Natale per Enel-Endesa. Secondo quanto segnalato da Il Sole 24 Ore con un regio decreto legge varato il 23 dicembre Madrid ha elevato il tetto annuale per il triennio 2010-2013 del deficit da tariffe riconosciuto alle imprese elettriche. Con il decreto, il Governo guidato da Zapatero ha ribadito la volontà di onorare i propri debiti con una cartolarizzazione garantita dallo Stato. "Se la Spagna avesse deciso di azzerare quei crediti - si legge nell'articolo - il debito consolidato di Enel sarebbe schizzato a 53 miliardi, azzerando l'effetto di oltre 8 miliardi di dismissioni realizzate nel corso dell'ultimo anno e mezzo". Calcolando il deficit pregresso e quello futuro, la cartolarizzazione potrebbe riguardare circa 23 miliardi di euro. Madrid si è impegnata ad avviare l'emissione di una prima tranche entro il primo trimestre 2011.
COMMENTA LA NOTIZIA