Da UBS primo ETF su obbligazioni governative Eurozona con scadenza 1-5 anni

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 10/01/2014 - 15:26

Dopo l'ampliamento della gamma di ETF azionari hedged con il listing del dicembre scorso, UBS Global Asset Management torna a guardare alla componente obbligazionaria della propria offerta. A partire da lunedì 13 gennaio 2014 sarà quotato sul segmento ETFplus di Borsa Italiana l'UBS ETF - Markit iBoxx € Sovereigns 1-5 UCITS ETF (EUR) A-dis.




Il nuovo ETF obbligazionario di UBS è armonizzato Ucits ed è il primo a offrire un'esposizione sui titoli di Stato dell'Eurozona con scadenza tra 1 e 5 anni, unendo in un solo strumento due tratti della curva dei tassi - 1-3 e 3-5 anni - finora non replicati in un'unica soluzione. In linea con l'intenzione dell'emittente svizzero di mettere a disposizione una gamma di strumenti core a costi contenuti, l'ETF avrà un TER pari allo 0,17%. È inoltre prevista una distribuzione dei dividendi su base semestrale.




L'ETF replica l'andamento dell'indice Markit iBoxx € Sovereigns 1-5 Index TR, permette di investire in un paniere diversificato di titoli di Stato emessi dai governi dell'Unione monetaria europea con una scadenza residua di almeno 1 anno, ma non superiore ai 5 anni. L'indice è composto da 117 titoli di Stato con rating investment grade e, in particolare, al 33,7% con rating AAA, al 27,8% con AA, allo 0,4% con A e al 38,2% con BBB.




Quanto allo spaccato dei vari Stati, il Markit iBoxx € Sovereigns 1-5 Index permette una particolare esposizione verso le obbligazioni sovrane delle maggiori economie dell'Eurozona: i bond emessi dalla Francia pesano per il 22,98% dell'indice, quelli italiani per il 22,20%, le tedesche per il 22,23% e gli spagnoli per il 13,39%. L'indice è composto inoltre da obbligazioni sovrane di Olanda, Belgio, Austria, Irlanda, Finlandia e Repubblica Slovacca.




"Il nostro intento è di venire incontro con un unico strumento a una duplice esigenza degli investitori, particolarmente sentita in questa fase di mercato. Da una parte la necessità di tenere la duration corta, in modo da minimizzare l'impatto di un potenziale aumento dei tassi; dall'altra, quella di ottenere un rendimento a scadenza comunque maggiore rispetto a quello offerto dalle scadenze brevissime sulle curve dei titoli di Stato", ha commentato l'arrivo del nuovo ETF Simone Rosti, responsabile Italia di UBS ETF. Il rendimento a scadenza dell'indice 1-5 anni è di circa l'1,02% rispetto allo 0,67% dell'analogo indice 1-3 anni.
COMMENTA LA NOTIZIA