D'Amico vende navi per rinnovamento flotta, plusvalenza complessiva di 10,2 milioni di dollari

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 20/05/2013 - 09:20
Quotazione: D'AMICO SHIPPIN
D'Amico International Shipping rende noto che la propria controllata operativa d'Amico Tankers Limited (Irlanda) ha approvato la vendita delle navi MR a doppio scafo M/N High Spirit e High Challenge, costruite nel 1999 presso i cantieri STX in Corea del Sud, ad un prezzo di 12,2 milioni di dollari ciascuna. Sulla base degli accordi gli acquirenti sono tenuti al versamento in un conto congiunto del 10% del corrispettivo a titolo di deposito. E' quanto recita una nota della società. Questa operazione, spiega il comunicato, prosegue la strategia di d'Amico di dismettere le navi più vecchie in modo da ridurre l'età media della sua flotta. Tali vendite genereranno nel secondo trimestre 2013 una plusvalenza di circa 10,2 milioni di dollari, confermando nuovamente le valutazioni conservative assunte sulla flotta. La consegna delle navi agli acquirenti è prevista nel corso del secondo trimestre 2013 contestualmente alla quale sarà saldato il rimanente 90% del corrispettivo pattuito e, al contempo, l'effetto di questa transazione verrà riconosciuto a conto economico dell'azienda

"Con la vendita delle navi M/N High Spirit e M/N High Challenge, d'Amico prosegue nella sua strategia di rinnovamento della flotta confermata anche dai recenti ordinativi di nuove navi ECO in costruzione e dalla precedente vendita delle navi M/N Cielo di Londra e M/N High Wind", ha commentato Marco Fiori, amministratore delegato del gruppo. "Le ultime due navi vendute erano le più vecchie della nostra flotta. Questa nuova operazione conferma, ancora una volta, come la nostra società sia da sempre player nel mercato della compravendita di navi cisterna e capace di acquistare e vendere asset nel momento più opportuno e al prezzo più competitivo. L'interessante prezzo che abbiamo negoziato conferma una volta di più la nostra convinzione che il mercato delle navi cisterna sia in forte crescita in quanto queste due navi sono state vendute allo stesso prezzo concordato per la vendita dell'High Wind nonostante fossero un anno più vecchie".
COMMENTA LA NOTIZIA