1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

D’Amico: perdita I trimestre a 6,8 milioni di dollari, hanno pesato gli effetti stagionali

QUOTAZIONI D'amico
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

D’Amico International Shipping ha archiviato il primo trimestre con una perdita netta pari a 6,8 milioni di dollari rispetto all’utile di 3,2 milioni riportato nell’analogo periodo del 2013. ciò è dovuto, ha spiegato la società in una nota, ad un mercato delle navi cisterna più debole del previsto durante i primi mesi dell’esercizio in corso, principalmente a causa della rigida stagione invernale negli Stati Uniti che ha aumentato il consumo interno di prodotti petroliferi, riducendo così le esportazioni e i trasporti via mare, ma anche la chiusura per manutenzione di molte raffinerie nel Golfo del Messico, che ha ridotto ulteriormente le esportazioni del Paese. Questi sono considerati dal gruppo “effetti stagionali” e come tali è previsto che subiranno un’inversione di tendenza nel secondo trimestre.

I ricavi base time charter sono ammontati a 46,5 milioni di dollari dai 50,1 milioni di dodici mesi fa. Il risultato operativo lordo (Ebitda) è passato da 10,7 milioni agli attuali 3,8 milioni mentre il risultato operativo (Ebit) è stato negativo per 4,2 milioni dall’utile operativo di 3 milioni nei primi tre mesi dell’anno scorso. L’indebitamento netto al 31 marzo 2014 si è attestato a 245,1 milioni contro i 184,5 milioni alla chiusura del precedente esercizio. Al termine del primo trimestre il valore netto della flotta è pari a 374,6 milioni di dollari, in crescita del 46% rispetto ad un anno fa.