1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Il Cyber Monday spinge il comparto retail

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le tensioni legate al fiscal cliff penalizzano l’andamento dei listini statunitensi che iniziano l’ottava contrastati. Dopo la chiusura di Wall Street è arrivata la notizia che i Ministri delle Finanze dell’Eurozona e l’Fmi hanno trovato l’accordo sul debito/Pil di Atene, che entro il 2020 dovrà scendere al 124% (e non più al 120%). Il Dow Jones ha chiuso a 12.967,37 punti, lo 0,33% in meno rispetto al dato precedente, mentre lo S&P è arretrato dello 0,2% a 1.406,29. Segno più per il Nasdaq, salito dello 0,33% a 2.976,78.

Nel Cyber Monday, il giorno dedicato agli acquisti su internet, riflettori puntati sui retailer online come eBay (+4,88%), Overstock.com (+1,03%) e Amazon.com (+1,56%). Focus anche al canale web dei più tradizionali Wal-Mart (-0,41%), Best Buy (+6,67%) e Apple (+3,15%) che hanno proposto ulteriori sconti sull´invenduto del Black Friday. Citigroup (-1,28%) ha iniziato la copertura sul titolo della mela morsicata con giudizio “buy” a prezzo obiettivo fissato a 675 dollari. Indicazioni positive anche per Facebook (+8,09%) e Yahoo! (+1%), promosse rispettivamente da Bernstein e Goldman Sachs (+0,52%). Denaro anche su McGraw-Hill (+0,4%) che ha venduto la divisione educational per 2,5 miliardi di dollari e su Knight Capital (+13,25%) in scia dell’interessamento di Getco e Virtu.