Il Cyber Monday spinge il comparto retail

Inviato da Luca Fiore il Mar, 27/11/2012 - 01:13
Le tensioni legate al fiscal cliff penalizzano l'andamento dei listini statunitensi che iniziano l'ottava contrastati. Dopo la chiusura di Wall Street è arrivata la notizia che i Ministri delle Finanze dell'Eurozona e l'Fmi hanno trovato l'accordo sul debito/Pil di Atene, che entro il 2020 dovrà scendere al 124% (e non più al 120%). Il Dow Jones ha chiuso a 12.967,37 punti, lo 0,33% in meno rispetto al dato precedente, mentre lo S&P è arretrato dello 0,2% a 1.406,29. Segno più per il Nasdaq, salito dello 0,33% a 2.976,78.

Nel Cyber Monday, il giorno dedicato agli acquisti su internet, riflettori puntati sui retailer online come eBay (+4,88%), Overstock.com (+1,03%) e Amazon.com (+1,56%). Focus anche al canale web dei più tradizionali Wal-Mart (-0,41%), Best Buy (+6,67%) e Apple (+3,15%) che hanno proposto ulteriori sconti sull´invenduto del Black Friday. Citigroup (-1,28%) ha iniziato la copertura sul titolo della mela morsicata con giudizio "buy" a prezzo obiettivo fissato a 675 dollari. Indicazioni positive anche per Facebook (+8,09%) e Yahoo! (+1%), promosse rispettivamente da Bernstein e Goldman Sachs (+0,52%). Denaro anche su McGraw-Hill (+0,4%) che ha venduto la divisione educational per 2,5 miliardi di dollari e su Knight Capital (+13,25%) in scia dell'interessamento di Getco e Virtu.
COMMENTA LA NOTIZIA