1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Crollo record degli investimenti in Italia: mai così in basso dalla crisi del 1993

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mai così in basso. In Italia sono crollati gli investimenti: nel 2009 hanno registrato un calo del 12,1% in termini reali, accentuando la fase di contrazione iniziata nel 2008 quando la contrazione si era stata del -4%. E’ questa la fotografia impietosa scattata dall’Istat. Come ravvisano gli esperti dell’Istituto centrale di statistica si tratta di un livello mai raggiunto prima, almeno a partire dal 1970, inizio delle relative serie storiche.


Per gli addetti ai lavori un calo simile è paragonabile solo alla flessione registrata durante la crisi del 1993. In quell’occasione la contrazione si fermò a -11,5%. La parte del leone di questa debacle riguarda il settore agricolo: nel 2009 ha fatto registrare un -17,4%, in ulteriore calo rispetto al -2,7% del 2008. Male anche il settore industriale dove si è registrato un ribasso del 14,9% rispetto all’anno precedente dopo un -4,1% nel 2008.

Così come il settore dei servizi per il quale si rileva un calo della spesa per capitale fisso pari a -10,6% nel 2009 (-4,0% nel 2008). Quanto agli investimenti del settore dei servizi, valutati al netto degli investimenti in abitazioni (anch’esse comprese tra i beni), risultano in calo dell’11,3% nel 2009 (-5,1 nel 2008). Guardando agli investimenti fissi lordi per addetto, nel 2009 in media ammontano a 9.600 euro, rafforzando la tendenza alla diminuzione manifestatasi già nel 2008 (10.600 euro, contro gli 11.000 euro nel 2007).