Il crollo della fiducia dei consumatori Usa manda in rosso Piazza Affari -2-

Inviato da Redazione il Ven, 16/07/2010 - 17:47
Quotazione: MEDIOLANUM
Quotazione: PIRELLI & C
Quotazione: PRYSMIAN
Mediolanum ha lasciato sul parterre il 3,07% a 3,237 euro. L'istituto guidato da Ennio Doris ha annunciato "di non proseguire gli approfondimenti per l'acquisizione di Banca Sara". Pirelli (-0,10% a 0,479 euro) ha fatto meglio del mercato. A tenere alta l'attenzione sull'azione la decisione presa dall'assemblea straordinaria che ha approvato la scissione delle attività immobiliari di Pirelli Re e l'ottimismo mostrato dal presidente Marco Tronchetti Provera sull'andamento del business degli pneumatici nel 2010.

Atlantia (-1,52% a 14,94 euro) è rimasta sotto i riflettori di Piazza Affari. In Borsa hanno continuato a circolare voci che il consorzio costituito dai principali azionisti di Abertis - La Caixa e ACS - e dal fondo di private equity, Cvc Partners, nell'ambito dell'operazione in fase di studio per rilevare la quota di Abertis non in loro possesso, starebbero considerando l'ipotesi di cessione delle partecipazioni nella portoghese Brisa e in Atlantia (6.7%), al fine di finanziarie l'eventuale deal. Prysmian (-0,40% a 12,57 euro) si è aggiudicata un contratto da oltre 150 milioni di euro dall'operatore di rete tedesco, Transpower, per l'impianto HelWin1, che andrà a collegare due parchi eolici offshore situati nel Mare del Nord alla terraferma, in Germania.
COMMENTA LA NOTIZIA